Lo spam ritorna a crescere, ma c'è speranza per il 2009

Lo spam ritorna a crescere, ma c'è speranza per il 2009McColo, una delle reti spam più grandi del mondo è stata chiusa a novembre 2008: i primi giorni successivi si è verificato un calo del numero di email spazzatura in circolo. Tuttavia oggi, a poco più di 2 mesi di distanza, le misurazioni di McAfee e Symantec mostrano come i livelli di spam rimangono inferiori alle statistiche di novembre, ma comunque elevati.

Secondo McAfee circa il 60% delle email è costituito da spam, mentre secondo Symantec siamo sull'80%. Gli spammer hanno subìto un duro colpo nel 2008, ma sono riusciti ugualmente a riorganizzarsi: il livello di spam sta salendo nuovamente e sta ritornando ai livelli di un tempo.

Eppure il caso McColo è la dimostrazione di come aziende e governi possono collaborare per abbattere il problema dello spam. Infatti la chiusura di McColo è la conseguenza di indagini private svolte da aziende e utenti che hanno raccolto i dati necessari per dimostrare l'attività illecita della rete. E' vero che il livello di spam sta tornando a crescere, ma la chiusura di McColo ha comunque colpito il settore, almeno per alcuni mesi. Se la cooperazione vista nel 2008 si ripetesse, forse il 2009 potrebbe essere l'anno della ritirata delle reti di spam.

Via | Arstechnica.com

  • shares
  • Mail