Proteste in Nuova Zelanda contro la legge che disconnette chi condivide su Internet

Proteste in Nuova Zelanda contro la legge che disconnette chi condivide su InternetIl prossimo mese è prevista, in Nuova Zelanda, l'attuazione della controversa legge del Copyright Amendment Act. Questa legge prevede la disconnessione da Internet di un utente quando gli viene ratificata l'accusa di violazione di diritto d'autore in seguito alla condivisione di file su Internet.

Come noto, diversi paesi stanno lavorando all'attuazione di leggi simili, nel resto del mondo, come per esempio la Francia. Ma nessuna di queste leggi appare così drastica come la proposta della Nuova Zelanda. Programmata per il 2009, la legge presume di accusare qualunque utente che condivide file su Internet.

Un dissenso generale si è sollevato nel paese, con diversi gruppi di persone che si stanno organizzando per protestare contro la legge. La "Creative Freedom Foundation" ha organizzato una protesta il 2 gennaio. Bronwyn Holloway-Smith si è dichiarato fermamente contrario a questa legge, che minaccia la disconnessione da Internet senza prove o un regolare processo. A richio di disconnessione non sono solamente gli utenti singoli, ma istituzioni cme scuole, imprese, ospedali e tante altre, che possono essere accusate di pirateria per colpa dell'intervento di un virus o di un hacker.

Via | Torrentfreak.com

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: