Obama ha scelto la licenza Creative Commons

Obama ha scelto la licenza Creative CommonsViene difficile da credere, visto l'enorme numero di novità, ma il nuovo presidente degli Stati Uniti, Obama, sembra davvero un uomo interessato al cambiamento, anche in campo tecnologico. E uno di questi cambiamenti è la decisione di adottare le licenze Creative Commons.

In passato abbiamo avuto modo di parlare più volte della presenza di Obama sul Web, attraverso i diversi social network che il neo eletto presidente ha abbracciato come un modo per raggiungere più persone possibili. E, ultimamente, ha attivato il sito ufficiale del governo, grazie al quale chiunque potrà spedire proposte e idee.

La decisione di adottare le licenze Creative Commons per il proprio sito e i propri documenti significa solo un gran bene. Innanzi tutto Obama si pone in una situazione chiara e innovativa: questo significa che il presidente conosce bene le dinamiche del diritto d'autore e il significato del concetto di "cultura libera" elaborato da Lessig. Inoltre, così facendo, è possibile immaginare che gli Stati Uniti cambino la strategia in merito al diritto d'autore e alle restrizioni sul file sharing.

Via | Torrentfreak.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO