Azienda olandese accusa Microsoft di soffocare il "mercato grigio" del software

Azienda olandese accusa Microsoft di soffocare il \"mercato grigio\" del softwareUna società olandese rivenditrice di software ha presentato una denuncia contro Microsoft presso la Commissione Europea, sostenendo che le politiche dei prezzi in Europa violano le leggi antitrust. Nuovi problemi, quindi, per Microsoft in Europa.

Il titolare della società, Samid Abdalla, e i suoi avvocati, ritengono che ci sia una differenza del 30-50% tra i prezzi del software di Microsoft tra gli Stati Uniti e l'Europa. Non è la prima volta che Abdalla e Microsoft hanno a che fare l'uno con l'altro: già nel mese di maggio, Microsoft aveva fatto causa ad Abdalla per l'esportazione illegale di licenze, per un totale di 3.7 milioni di dollari.

La difesa di Abdalla fu che aveva approfittato di un programma del governo egiziano per acquistare software a basso costo e rivenderlo negli Stati Uniti. Una cosa legale, ma non prevista dagli accordi.

La nuova accusa di Abdalla è che Microsoft soffoca il commercio del cosiddetto "mercato grigio", ovvero il mercato in cui le merci, come il software, possono essere acquistate e commercializzate liberamente.

La parola spetta, ora, alla Commissione Europea, il cui verdetto è atteso nelle prossime settimane.

Via | News.cnet.com

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: