Facebook cancella gruppi a sfondo neo-nazista

Facebook cancella gruppi a sfondo neo-nazistaFacebook ha dichiarato di aver rimosso dalla sua versione italiana alcune pagine di argomento neo-nazista, molte delle quali inneggianti alla violenza. La decisione è stata presa dopo l'intervento di alcuni politici del gruppo del PSE, tra cui il tedesco Martin Schultz.

Lo stesso Schultz ha dichiarato che l'esistenza di questi gruppi è ripugnante, chiedendo alla società con sede in California di cancellare subito queste pagine. Cosa che Facebook ha immediatamente fatto, visto che le pagine violavano alcune condizioni d'uso, ovvero i gruppi con contenuti violenti o minacciosi.

Non è la prima volta che Facebook incontra difficoltà con i gruppi a sfondo razzista o neo-nazista. Lo scorso agosto il parlamento inglese aveva accusato il sito di ospitare quattro gruppi di sostegno a ideologie neo-fasciste, incluso il Ku Klux Klan. E, nonostante le richieste di cancellazione di numerosi utenti e politici, alcune di quelle pagine sono ancora presenti. Facebook, in quel caso, ha citato la libertà di pensiero e parola, e ha confermato che non esiste un team interno alla società che si occupa di cercare e rimuovere i contenuti sgradevoli, o violenti.

Via | Reuters.com

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: