Windows 7 offirirà API per la geolocalizzazione

Windows 7 e geolocalizzazioneMicrosoft sta procedendo sempre più velocemente nel rivelare nuovi dettagli su Windows 7. Alla conferenza WinHEC è stato infatti dichiarato che il futuro S.O. avrà al suo interno servizi di geolocalizzazione offerti tramite un'API interna . Una seconda API potrà interfacciarsi con sensori esterni: immaginiamo ad esempio un GPS collegato via Bluetooth o Usb o alla posizione via celle Wi-Fi.

La presenza di queste informazioni passate direttamente da Windows ai programmi che ne fanno richiesta ha suscitato molte polemiche durante la conferenza per via delle implicazioni sulla privacy: molti utenti hanno espresso dubbi sul fatto che si potesse fornire in automatico la propria posizione a terzi. Microsoft ha dichiarato che il servizio è disattivato per default e esisterà un metodo per attivare questa funzione, e così anche per attivarlo solo verso le applicazioni o anche per i servizi in background. Ma non sarà possibile selezionare quale applicazione abilitare: o tutte o niente.

Ovviamente molti hanno protestato per un simile orientamento e hanno auspicato l'intervento di software aggiuntivi per un controllo più granulare. Sicuramente è una funzione che fa sognare i fornitori di pubblicità mirata per le possibilità che potrà offrire. E potrebbe prestare il fianco ai servizi di intelligence.

Via | Cnet.com

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: