Un altro Windows seppellito

Windows 3.x è mortoDopo quasi 18 anni Microsoft cessa di vendere licenze per il sistema operativo (in realtà si tratta di un ambiente grafico per DOS) più longevo della sua storia: Windows 3.x. Nato nel 1990, girava (almeno) su cpu 8086, il primo processore a 16 bit di Intel, datato 1978, con clock a 4,7 Mhz, 80 volte meno di un telefono cellulare attuale.

La RAM richiesta era 640 KB, pari a 0,00061 GB, contro i 2 GB necessari a far girare correttamente Windows Vista. La suite di protocolli di rete TCP/IP, fondamentale per l'utilizzo di Internet come la conosciamo oggi, non era implementata nativamente; Internet Explorer, versione 2.0, fece la sua comparsa per Windows. 3.1 soltanto nell'aprile del 1996.

L'ultima versione rilasciata, la 3.2, era del 1994 ed il supporto si era interrotto nel 2001; nonostante l'avvento di Windows 95, 98, ME e 2000, la 3.x era sopravvissuta spostandosi dai personal computer ai sistemi embedded, trovando posto in numerose macchine come registratori di cassa, gestori di tickets o sistemi per la gestione di contenuti audio video su aerei per lunghi tragitti delle compagnie Virgin e Qantas.

Via | BBC.Co.Uk

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: