Tutto pronto per la più grande rete di computer del mondo


Il mondo ha scongiurato il rischio di una catastrofe generale il giorno dell'attivazione dell'LHC del Cern. Ovviamente scherziamo sulla possibilità della creazione di un buco nero. Ciò che a noi interessa di più è la nascita della più grande rete informatica del mondo, destinata ad analizzare ed elaborare l'enorme mole di dati generati dall'LHC.

La rete, di cui abbiamo parlato tempo fa, è costituita da più di 140 centri di computer in tutto il mondo, che dovranno analizzare i primi 15 milioni di Gb di dati. Il maggior contributo a questa rete (LHC Computing Grid) è stato dato dagli Stati Uniti che hanno messo a disposizione i computer di 15 Università e 3 Dipartimenti di Energia.

Questa rete consentirà a 7.000 scienziati di tutto il mondo di analizzare i dati dell'LHC contribuendo allo sviluppo della Fisica delle particelle. E' davvero bello poter parlare di progetti come questo, che sfruttano le potenzialità della rete per il bene comune, attraverso la condivisione delle risorse umane e tecnologiche. D'altronde, lo stesso World Wide Web nacque nel 1991 grazie all'idea di Tim Berners-Lee proprio per elaborare i dati del CERN.

Via | Devicedaily.com

  • shares
  • +1
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: