L'UE vuole estendere il diritto d'autore fino a 95 anni, ma non tutti sono d'accordo

L'UE vuole estendere il diritto d'autore fino a 95 anni, ma non tutti sono d'accordoTempo fa la notizia colpì un po' tutto il mondo dell'industria musicale e di Internet. La proposta di un Commissario dell'Unione Europea di estendere il copyright fino a 95 anni. Oggi la proposta verrà votata.

Era stato il Commissario Charlie McCreevy ad avanzare l'estensione del diritto d'autore dagli attuali 50 anni fino a 95. Il motivo di questa proposta è di garantire una pensione agli artisti dimenticati. Molti sono i cantanti, i musicisti che non hanno una carriera lunga, ma hanno avuto pochi successi. Una legge come queste provvederebbe loro un mantenimento anche quando finisce l'attività artistica.

Ma il dubbio è: pur essendo una legge con fini filantropici, può fare il bene dei restanti 500 milioni di cittadini europei? In effetti la speranza che la legge venga respinta è in due Commissari, contrari a questa proposta: il Commissario Viviane Reding e Antonio Tajan. Il problema è: perchè un artista che lavora fino a 25 anni deve essere pagato fino a 75 anni? Si tratta di una fonte di reddito sicura che permetterebbe loro di mantenersi senza particolari sforzi, a differenza di milioni di persone che lavorano fino alla tarda età.

Via | Torrentfreak.com

Fonte | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: