La Cina accusa Microsoft di monopolio

La Cina accusa Microsoft di monopolioNon finiscono i problemi per Microsoft. Dopo i recenti insuccessi con l'acquisizione di Yahoo e, nonostante le pressioni dell'antitrust europea, ora anche la Cina ha avviato un'indagine contro il gigante del software.

Lo stato cinese, quindi, punta direttamente a Microsoft, accusandola di monopolio e posizione dominante. Tutto sarà però più chiaro dal 1° agosto, quando entrerà in vigore la nuova legge cinese anti-monopolio. Questa legge si concentra proprio sui sistemi operativi e gli altri software sviluppati dalle aziende internazionali, che costano molto di più in Cina che negli Stati Uniti, secondo una fonte ciese.

Da un lato le imprese di software, approfittando della loro posizione di monopolio, fanno crescere i prezzi, dall'altro criticano la Cina per la mancanza di leggi sul diritto d'autore. In Cina un sistema operativo Windows più Office può costare fino a 7000 yuan, ovvero 1015 dollari.

Via | Afp.google.com

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: