L'instant messanging ha bisogno di uno standard comune?

L'instant messanging ha bisogno di uno standard comune?Uno degli aspetti dell'accordo tra Google e Yahoo interesserà anche la compatibilità tra i rispettivi servizi di messaggistica istantanea. E' possibile quindi che in futuro gli utenti di Google e Yahoo potranno chattare utilizzando una rete comune.

E' una scelta molto importante: l'IM è diventato uno dei settori più diffusi di Internet, ma le persone sono spesso in difficoltà di fronte al numero di client e reti differenti. Il che si traduce nella moltiplicazione degli account, obbligando gli utenti ad utilizzare diversi programmi oppure ad affidarsi a soluzioni multiprotocollo come Trillian, Adium o Pidgin.

Tuttavia, per superare le barriere tra i diversi protocolli serve fare di più che concedere l'interoperabilità, generalmente ottenuta tramite servizi che traducono i segnali e collegano due protocolli diversi. Ciò che serve è uno standard di comunicazione IM. Il candidato numero 1 è XMPP utilizzato da Google.

Lo stesso Google condivide questo pensiero: il web è basato su standard aperti e protocolli fatti in modo che gli utenti possano utilizzare qualsiasi browser per accedere ai siti. Lo stesso andrebbe fatto con l'IM.

Ma la situazione è resa complicata dal livello di funzioni e servizi che le società hanno aggiunto alla semplice chat: messaggi di stato, avatar, trasferimento file, voce e video... Inoltre alcuni servizi mostrano annunci pubblicitari sui loro programmi (Yahoo, AOL e Microsoft). Utilizzare uno standard per l'IM bloccherebbe questa possibilità per le aziende che ne fanno uso.

Via | News.cnet.com

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: