Usare Second Life per studiare

Usare Second Life per studiare Molte persone usano Second Life per divertimento, ma non è così per tutti. Sempre più studenti si collegano al mondo virtuale per organizzare progetti di classe. E non sarebbe una novità, se pensiamo che molte università e scuole hanno aperto delle succursali virtuali sulle isole del popolare mondo online.

Quali sono i vantaggi di questi campus virtuali? Per esempio che offrono tutte le comodità e replicano le caratteristiche di una vera aula universitaria. Inoltre sono sempre presenti delle gallerie d'arte, delle mostre. E poi i campus possono facilmente essere modificati a seconda delle necessità.

Alcuni studenti usano Second Life per elaborare tesine e fare esperimenti. Per esmepio uno studente della University of Texas at Dallas (UTD) ha cambiato l'aspetto del suo avatar per studiare le interazioni con gli altri avatar. Un altro studente invece ha fondato un edificio per studiare il comportamento schizofrenico di alcuni pazienti.

In pratica un mondo virtuale offre esperienze di apprendimenti che non sono disponibili nel mondo reale. E a questo va aggiunta la facilità con cui è possibile replicare il mondo reale ed esplorarlo velocemente: su Second Life si può visitare la Cappella Sistina per poi spostarsi su un'isola che mostra i quadri di Van Gogh.

E' questo il motivo per cui, secondo utenti ed esperti, Second Life è più di un gioco. Aziende, università, scuole, continuano ad esplorare le possibilità del mondo virtuale, tenendo corsi e organizzando riunioni. Per alcuni professori si tratta solo di un approccio diverso con cui affrontare la materia di insegnamento.

Via | Dallasnews.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: