Zappos incentiva i propri neoassunti a dare le dimissioni

Logo Zappos

Il lavoro sul web è da sempre fonte d'innovazione anche per le aziende operanti solo nel "mondo reale", ma quanto avviene su Zappos possiamo dire che ha davvero dell'incredibile.

Il popolare rivenditore di scarpe del Nord America ha una strategia tutta sua per i nuovi impiegati, che ha inizio con un normale periodo di formazione di alcune settimane destinato a preparare la figura necessaria a un determinato ruolo: fin qui nulla di strano, non fosse per il fatto che dopo la prima settimana di lavoro arriva dall'azienda quella che loro stessi chiamano "L'Offerta".

Al neoassunto dipendente viene proposto di lasciare l'azienda, ottenendo tutti i pagamenti del lavoro svolto fino a quel momento più un bonus d'uscita di 1000$ senza nulla a pretendere: il motivo?

Vedere se il personale appena arrivato è veramente determinato a lavorare per Zappos oppure se accetta, o peggio ancora gioca al rialzo sull'offerta dell'azienda.

Ricordiamo che il rivenditore online non è nuovo a politiche aziendali particolarmente innovative e votate allo "show", visto l'utilizzo massivo che il suo staff fa di Twitter per assistere i clienti, i quali possono anche usufruire di una formula soddisfatti o rimborsati a costo 0: arrivano le scarpe, le guardate e se non vi piacciono le rimandate indietro senza pagare le spese di spedizione né dell'andata né del ritorno.

Via | Goodexperience.com

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: