SPECIALE DOWNLOADBLOG.IT: I blogger incontrano Al Gore (1/4)

Al Gore1


Come preannunciato ieri pomeriggio al teatro Ambra Jovinelli a Roma abbiamo partecipato all'incontro del premio Nobel Al Gore con i blogger italiani in occasione della presentazione di Current Tv Italia. È stato un pomeriggio molto interessante in cui si è discusso, tra le altre cose, di libertà d'informazione e nuovi media, di giornalismo ed economia, e che forse non ha lasciato tutti - noi per primi - al cento per cento soddisfatti delle risposte e dei temi trattati.

All'incontro, moderato dal direttore di Sky Tg24 Emilio Carelli, oltre ad Al Gore hanno partecipato il direttore dei programmi di Current Tv Italia Tommaso Tessarolo, il blogger e conduttore di "Reporter Diffuso" Marco Montemagno e il Ceo di Current Mark Goldman.

Al Gore, contento per una platea molto entusiasta, ha incentrato il suo discorso tutto sull’esigenza di una televisione e di un’informazione più libera e democratica, che risenta dell’energia del Www e degli individui che popolano Web&blog. Per Gore, da quando internet è diventato un mezzo di comunicazione di facile accesso per molti, è come se l'individuo si fosse ripreso il potere di informarsi, di esprimersi e di informare: "Quando il potere è nelle mani di pochi - spiega il premio Nobel - la democrazia ne soffre".


Al GoreCosì, la missione di questa nuova televisione diventa proprio quella di democratizzare la Tv: "Siamo l'unico network indipendente negli Stati Uniti - Al Gore l'ha ripetuto diverse volte durante l'incontro - e uno dei pochi nel mondo senza un padrone. Non ci faremo mai influenzare dai poteri economici o politici".

Un bel discorso, almeno in teoria. Staremo a vedere quanto Current riuscirà ad essere indipendente, considerato anche che in Italia si è legata a Sky, che ricordiamo è di proprietà di Rupert Murdoch; non abbiamo niente da dire contro Sky, ma - iniziano a chiedersi molti spettatori durante la presentazione - cosa succederebbe se s'iniziassero a intaccare i poteri forti della politica e della Chiesa? A questa domanda Al Gore risponderà più tardi.

Intanto, spiega Gore, ci sono cose più importanti del successo economico: il libero accesso alle informazioni è uno dei presupposti cardine della democrazia, e la democrazia è minacciata in molti paesi. Il primo risultato che si ottiene dal fatto che l'informazione sia gestita da pochi centri di potere è che sappiamo tutto su Paris Hilton o Britney Spears, ma la gente non sa che il Polo Nord si sta squagliando a causa dell'inquinamento e del riscaldamento globale".


Segue | Post 2/4
I commenti sono stati unificati nel Post 4/4

  • shares
  • +1
  • Mail