Steve Ballmer a Milano per Mix Essentials - The Next Web Now!

Mix Essentials - The Next Web Now - foto di FlodMicrosoft ha organizzato a Milano un evento della serie Mix Essentials,"The Next Web Now!", per promuovere le proprie tecnologie web: un incontro dedicato a creativi, sviluppatori, media agency, e imprese che innovano nel web di oggi e di domani.

Evento centrale di questa giornata è stata la keynote di Steve Ballmer, presidente di Microsoft, che ha illustrato la visione di Microsoft che sta affrontando questa "nuova ondata di cambiamento".
Nel pomeriggio si sono poi tenuti diversi workshop dedicati alla piattaforma pubblicitaria di Microsoft, alle soluzioni web per il monitoraggio, ai nuovi servizi online offerti da Microsoft e alle soluzioni software per sviluppare sul web utilizzando le soluzioni Microsoft.

Particolare attenzione è stata rivolta a Silverlight e alla sua versione per i dispositivi mobile: Silverlight è la nuova tecnologia di Microsoft per la distribuzione di contenuti e per la creazione di applicazioni, che punta a contrastare lo strapotere che, di fatto, oggi è in mano di Adobe con il suo Flash.

La keynote di Steve Ballmer a Milano - foto di Flod
Nella sua keynote Steve Ballmer ha prima spaziato sull'offerta di servizi sul web di Microsoft, ma in tutto il suo intervento sono stati rilevanti i richiami alla ricerca e all'advertising, due punti centrali nella strategia web di Microsoft.
Ha inoltre presentato Live Mesh, un progetto che nasce da lontano e di cui si parla da quando Ray Ozzie è entrato a far parte di Microsoft: si tratta di un sistema che permette una sincronizzazione trasparente di qualsiasi contenuto digitale, indipendentemente dal formato e dagli apparecchi con i quali si è connessi, tramite una piattaforma online.

Secondo Ballmer nei prossimi dieci anni la ricerca avrà un forte sviluppo, legato in molti casi alle necessità della pubblicità.
Singolare una battuta di Ballmer sulla possibilità di inserire pubblicità all'interno di un video che ritrae i propri figli: forse come utenti avremmo voluto sentire anche come limitare o controllare queste possibilità.

Nella conferenza stampa che è seguita sono stati riportati diversi numeri, dai 9000 nuovi account di Live Spaces al giorno ai sei milioni di account di Hotmail, che ne fanno il primo servizio di posta elettronica in Italia.
Ad una domanda sulla questione Yahoo!, Ballmer ha commentato che Microsoft ha fatto una offerta decisamente generosa, e che se la dirigenza di Yahoo! non si deciderà, Microsoft andrà avanti ugualmente con la propria offerta pubblica di acquisto delle azioni.
Il nemico da contrastare in questo caso è Google, e per questo acquisire Yahoo! sembra essere oggi determinante per Microsoft.

La transizione di Microsoft verso una fornitura di servizi web, in grado di sostituire il classico software da installare, permetterà a Microsoft di contrastare quello che finora è stato il suo più grande nemico, ovvero la pirateria.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: