Utenti sempre più a rischio virus

Utenti sempre più a rischio virusGli utenti sono sempre più a rischio di infezioni dal Web. Lo afferma la Microsoft in una relazione recentemente pubblicata. Exploit e software dannosi rappresentavano il 13% di tutte le notifiche registrate nella seconda metà dell'anno, mentre il 57% delle violazioni era rappresentato da furto di dati.

Per quanto riguarda gli attacchi di software dannoso, vi è stato un aumento del 300% del numero di Trojan, soprattutto i cosiddetti Trojan droppers. Win32/Nuwar, chiamato anche Storm Worm, è un esempio di trojan dropper. Arriva come email, consiglia agli utenti di visitare un sito web e installa un Trojan che fornisce l'accesso come back-door. Il worm è stato continuamente aggiornato, rendendo difficile l'individuazione, e infettando oltre mezzo milione di PC.

In un altro tipo di attacco, particolarmente popolare su Internet, gli utenti vengono coinvolti con l'inganno in acquisti fraudolenti o inesistenti, per ottenere dati sulla carta di credito. Gli aggressori ottengono queste informazioni attraverso annunci che affermano che il proprio PC è infetto, offrendo una pulizia gratuita del sistema.

Molti altri attacchi provengono da banner o comunque annunci pubblicitari. Gli adware sono aumentati del 66% durante la seconda metà dello scorso anno.

Il numero di nuove vulnerabilità divulgate è diminuito del 15% negli ultimi 6 mesi. Aumenta invece il phishing, con oltre il 75% delle pagine attive. L'unica soluzione, per gli utenti, è continuare a proteggersi, e per chi ancora non lo facesse, installare un buon antivirus, attivare un firewall e avere a disposizione programmi antispyware.

La seguente mappa mostra i tassi di infezione malware per paese/regione.
mappa virus

Via | News.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: