Presentato Microsoft Works Sponsored Edition

Microsoft WorksMicrosoft Works si rinnova e cambia la propria licenza diventando Microsoft Works SE.

Scondo ambienti vicini a Redmond SE significherebbe "Sponsored Edition", una versione che potrebbe contrastare la diffusione illegale. Niente costi per l'utente ma ecco invece una piccola finestrella pubblicitaria.

Questa versione sarà inizialmente gratuita per tutti i produttori hardware che la richiederanno, beninteso che i proventi andranno solo ed esclusivamente alle casse della Microsoft. Il Vice Presidente Chris Capossela si dichiara entusiasta dell'idea di sperimentare nuovi software in questo campo e di esplorare le potenzialità di questo mercato. Capossela definisce questo primo progetto solo un software pilota, capace cioè di far capire alla Microsoft che decisioni prendere per il futuro in seno alla società.

Da alcune indiscrezioni sembrerebbe infatti che Microsoft abbia fiutato l'importanza dei guadagni pubblicitari. I ricavi degli sponsor dovrebbero superare abbondantemente i magri introiti che i fornitori hardware versano per ogni copia che installano.

Le novità salienti di questa versione dovrebbero essere la migrazione dal formato wps a quello doc, il supporto al nuovissimo Office Open XML, la possibilità di importare ed esportare files ics da iCalendar e migliorata compatibilità tra Works SE e Office.

I Paesi in cui sarà possibile trovare tra qualche giorno Works SE sono 5: Stati Uniti, Francia, Canada, Polonia e Inghilterra.

Via | Beyond Binary

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: