Uomo esce di prigione grazie a Twitter

Twitter Arrested

James Karl Buck è uno studente di giornalismo presso l'Università di Berkeley, arrestato il 10 aprile in Egitto senza apparente motivo mentre stava scattando alcune foto nel corso di una manifestazione di strada.

Immediatamente dopo l'arresto Buck è riuscito ad aggiornare il proprio account su Twitter via SMS, riportando la breve ma significativa parola Arrested, per poi tornare il giorno dopo a comunicare ai propri iscritti di stare bene ma ancora in carcere.

Dopo aver letto di quanto accaduto a James, i suoi contatti hanno avvertito l'Università, l'ambasciata americana in Egitto e media come Associated Press e l'International Herald Tribune, con i quali alla fine sono riusciti ad esercitare pressione sulle autorità egiziane, che hanno rilasciato il malcapitato venerdì scorso.

Nonostante la vicenda di James sia finita bene, resta ancora in sospeso la situazione del suo amico Mohammed Maree, la cui liberazione è stata annunciata dalla polizia egiziana, ma della quale Buck non si fida, dichiarando di "credere alla libertà di Mohammed solo quando la sentirò venire da lui": chi volesse può firmare anche una petizione.

Via | Techcrunch.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: