La rivolta degli utenti contro i video di Flickr

La rivolta degli utenti contro i video di FlickrAppena pochi giorni fa Flickr ha introdotto la possibilità di caricare video: secondo il concetto espresso dal team, il video è considerato come una "foto in movimento". Sarà anche per questo che non è possibile caricare video più lunghi di 90 secondi e non più grandi di 150 MB.

Ma gli utenti non sono molto soddisfatti di questa decisione. In poche ore si è scatenata quella che potrebbe definirsi una vera e propria rivolta. Gli utenti non sono contenti di questa funzione, perchè secondo loro questa forma d'arte minore (il video) potrebbe offuscare la reputazione della bella fotografia.

Il gruppo "We Say No to Videos on Flickr" ha raccolto oltre 25.000 membri accomunati dallo stesso pensiero, ovvero contrastare i video, attraverso una petizione. E probabilmente Flickr deve aver notato questo malcontento, se consideriamo che i video che comparivano in Explore (il raccoglitore delle migliori foto del giorno) sono subito spariti.

Bisogna però chiarire il pensiero degli utenti: con il tempo Flickr è diventato una vetrina importante per fotografi professionisti, e anche i non professionisti si impegnano per competere in qualità con i più bravi. Sarà anche per il fatto che il sito offre uno storage limitato a meno che non si decida di mettere mano al portafogli: insomma, Flickr è diventato con il tempo sinonimo di qualità e arte.

Per questo gli utenti vogliono scongiurare l'avvento di un nuovo YouTube, i suoi video di bassa qualità e di basso contenuto: a nessuno degli utenti di Flickr importa del video del matrimonio o girato con il cellulare a scuola.

Voi invece cosa ne pensate? Flickr dovrebbe seguire le indicazioni degli utenti e ritornare sui suoi passi o continuare per la sua strada?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: