Perchè Windows 7 sarà modulare

PerchÃ�¨ Windows 7 sarÃ�  modulare Abbiamo già accennato al fatto che Windows 7, che secondo indiscrezioni potrebbe uscire con 1 anno di anticipo, sarà molto probabilmente anche un sistema operativo modulare. Il concetto che sta alla base di questa tecnologia è di avere un kernel base cui aggiungere i "moduli", ovvero programmi e funzioni esterne.

Secondo gli esperti Microsoft potrebbe applicare questa modularità in due modi. Il primo prevede la creazione di aree di lavoro, come "musica", "film, "mail e chat". L'altra opzione, che è più radicale, prevede l'affiancamento di una sezione del sistema operativo affidata completamente a Windows Live.

In questo senso Windows Live si preoccuperebbe di aggiornare e sostituire i software e le componenti del sistema operativo. Per esempio, la Photo Gallery di Windows Vista può essere sostituita dalla Galleria Fotografica di Windows Live. La versione Live è simile nel concetto, ma è più integrata nella rete.

Due interpretazioni del concetto di modularità che rispecchiano quello che Microsoft ha già sperimentato in parte con Windows Sserver 2008 e Windows Vista. Ma perchè Microsoft ha la necessità di un sistema operativo modulare?

La prima motivazione è semplice: non installando i servizi indesiderati, vi è meno codice in esecuzione, e così il sistema sfrutta meno risorse. Contemporaneamente, lasciando all'utente se installare o meno i componenti aggiuntivi, vi sono meno problemi legati alle leggi Antitrus: ovvero, non installando i programmi nel sistema operativo, Microsoft sfugge alle leggi sul monopolio.

Ma il motivo più interessante è un altro: il risparmio economico. La maggior parte degli utenti usa Windows per navigare e per creare documenti. Un sistema operativo pieno zeppo di programmi è un grosso investimento di denaro, che non viene sfruttato a pieno. D'altra parte anche le aziende non hanno bisogno di tutto il sistema operativo, ma solo di una parte, oppure solo di alcune applicazioni personalizzate. Con una versione modulare di Windows tutti gli utenti e le aziende pagherebbero lo stesso prezzo. E questo significa anche che il prezzo dovrà essere relativamente basso (al contrario di Vista).

Via | Arstechnica.com

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: