UE e Internet: più veloce, più economica

UE e Internet: più veloce, più economicaSecondo una relazione dell'Unione Europea nell'ultimo anno la diffusione di Internet nel Vecchio Continente è cresciuta alla velocità di 50.000 nuove connessioni al giorno tra abitazioni e uffici . In alcuni Paesi dell'UE si è verificato un aumento della concorrenza tra i provider che ha permesso un aumento delle velocità e una diminuzione dei prezzi.

Sempre secondo la Commissione Europea i servizi della telefonia mobile legati ad Internet sono raddoppiati l'anno scorso, raggiungendo 88 milioni di utenti, circa il 20% di tutta la popolazione. La Danimarca, la Finlandia e i Paesi Bassi hanno le percentuali più alte di diffusione di Internet a banda larga. Ma, nel contesto generale, l'Unione Europea è in ritardo rispetto ad altre regioni del mondo.

Più della metà dei collegamenti a banda larga hanno una velocità tra i 2 e i 10 megabit, nonostante un significativo aumento delle connessioni a 10 megabit. Le nuove linee a banda larga hanno generato in Europa ricavi per 98 miliardi di € per le società di telecomunicazioni.

Tuttavia l'UE ha criticato i monopoli di Stato, che in alcune nazioni mantengono uno stretto controllo sul mercato delle telecomunicazioni. Una liberalizzazione dei servizi permetterebbe una diffusione maggiore della banda larga. La Commissione Europea ha anche segnalato che i prezzi delle tariffe per i servizi di telefonia mobile sono ancora troppo elevati, nonostante una dimunizione del 14%.

Via | Ap.google.com

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail