Gli ISP Giapponesi d'accordo con il ban per chi scarica

Gli ISP Giapponesi d'accordo con il ban per chi scaricaIn seguito all'enorme aumento delle denunce da parte delle industria dell'intrattenimento per quanto riguarda casi di file sharing, i quattro principali provider giapponesi sono sono messi d'accordo per rintracciare chi viola il copyright e impedire il collegamento ad Internet.

Già nel 2006 un provider giapponese iniziò a pianificare misure per bloccare chi scaricava, ma il piano fallì per la mancanza del supporto del governo e per le implicazioni sulla legge della privacy. Ora, però, sotto la pressione delle major musicali e cinematografiche la situazione potrebbe cambiare. Secondo la relazione di Yomiuri Shimbun l'accordo potrebbe permettere il rintracciamento degli utenti attraverso uno speciale software di rivelamento. Dopodiché gli ISP procederanno all'invio di avvisi via e-mail prima di interrompere la connessione Internet.

Al momento c'è un grande interesse sull'argomento. In Europa non c'è una particolare legge sul diritto d'autore che consideri anche il P2P, ma come sappiamo, in Italia la recente sentenza sul caso Peppermint rappresenta un precedente molto importante. In Giappone, però, nell'ultimo anno c'è stato un aumento del P2P del 180%.

Via | Torrentfreak.com

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: