Qtrax: la musica libera sta arrivando, credeteci

qtraxTempo fa vi avevamo parlato di Qtrax, il sistema che permette di ascoltare e scaricare musica liberamente, grazie agli accordi con le major discografiche. Subito dopo l'annuncio, avvenuto come un evento di interesse mondiale, c'è stata la smentita, e non è ancora chiaro se il servizio partirà o meno.

Ad oggi 500.000 persone hanno scaricato il software Qtrax, subito dopo l'annuncio, ma non è ancora disponibile la musica da scaricare. Perchè? Problema numero uno: Qtrax ha dovuto ritirare la musica dopo l'ammissione di non avere tutte le licenze in mano. E' curioso come una società che ha trascorso cinque anni nel silenzio, lavorando per cercare i diritti di licenza, improvvisamente fa un annuncio di interesse internazionale, ma senza avere il permesso delle etichette discografiche.

E' chiaro che, nonostante le dichiarazioni positive della società, Qtrax non riesce a garantire tutte le licenze. Si parla di un prossimo rilancio del servizio, senza però essere chiari sulle garanzie di successo. Secondo le statistiche del CEO Allan Klepfisz, dopo due giorni dall'annuncio il sito di Qtrax è diventato il 742° più visitato su Internet, con 22.000 visitatori al millisecondi.

Ma i problemi di Qtrax non finiscono qui. Klepfisz è contento di questo servizio che dovrebbe gareggiare con software come Limewire, rendendo tutto legale. E come ottenere tutto questo? Richiedendo all'utente di 1) assistere a delle pubblicità, 2) accettare positivamente il DRM di Qtrax, 3) di installare il software, 4) di NON trasferire la musica su un dispositivo portatile, 5) di aggiornare continuamente le licenze DRM. Sinceramente siamo un po' scettici su questo sistema alquanto complesso e che limita fortemente la libertà dell'utente. Soprattutto siamo scettici di fronte alla scelta di inserire software DRM e dell'impossibilità di rendere portabile i files.

A parte questo, si vocifera che sia Myspace che Google potrebbero annunciare servizi simili. Di fronte a due colossi come questi qualunque azienda rischierebbe il fallimento. Insomma, Qtrax ha ancora un po' di vantaggio in termini di tempo accumulato, ma potrebbe non bastare.

Via | Arstechnica.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: