L'odissea d'installazione di Windows Live Writer

Live WriterWindows Live Writer è uno dei tool Microsoft elogiati anche dai detrattori della società di Redmond: in grado d'interfacciarsi con la maggior parte delle piattaforme di blogging, l'applicazione desktop è infatti un utilissimo strumento per creare post dall'aspetto particolare, senza dover stare a perdersi tra tag HTML ma soprattutto rendendo la scrittura sulle diverse piattaforme come fosse un'unica cosa.

Nonostante ciò, non è tutto oro quello che luccica: a denunciare un macroscopico (e incomprensibile) difetto nel processo d'installazione è infatti Rory Blyth, ex sviluppatore .NET di Microsoft intenzionato ad utilizzare Live Writer sul proprio computer.

Il tentativo di Blyth di installare l'applicazione sarebbe infatti iniziato in maniera tragicomica, a causa della procedura inventata dagli sviluppatori che vede la necessità di effettuare il download di un installer per l'installer del programma.

Quanto appena scritto potrebbe sembrare un gioco di parole o il frutto della follia del sottoscritto, ma così non è: il primo installer è infatti di tipo generico per i servizi Windows Live, ma comunque in grado di portare complessivamente via circa 20 minuti di tempo all'utente intenzionato ad installare l'utility. Il tutto nonostante la configurazione del PC dell'ex dipendente Microsoft sia di tutto rispetto, così come quella di chi vi scrive che per curiosità ha provato la procedura.

Dopo la prima parte già di per sé sufficientemente contorta e nosense, l'installer "vero" viene reso disponibile solo in un secondo momento, cioè chiedendo alla prima utility la possibilità di effettuarne il download, destreggiandosi tra richieste varie del software per nulla inerenti a Live Writer: morale della favola secondo Rory, il "rischio di perdere la sanità mentale per installare un'applicazione delle dimensioni di appena 10 MB su disco". Come dargli torto?

Via | 1FPS

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: