L'Australia ammette: i nostri filtri hanno fallito

australia ammette: i nostri filtri hanno fallitoNon è la prima volta che l'Australia si fa notare per le sue misure di filtraggio e controllo su Internet. Già tempo fa si parlò di un sistema di rating per l'accesso ai siti, mentre un anno fa si parlò di filtraggio di YouTube per arginare il fenomeno bullismo. Arriva la notizia che il governo Australiano ha ammesso che il sistema di filtraggio applicato alla rete per proteggere i bambini dalla pornografia è stato un completo fallimento.

Il programma consisteva nella diffusione di un software per filtrare i contenuti e impedire l'accesso a particolari categorie di siti. Ma solo 144.000 copie del software sono state scaricate o ordinate su CD, anche se solo 29.000 di queste copie sono in uso. Questo fattore non sarebbe così grave se il governo non avesse speso 85 milioni di dollari per questo programma, che fa parte di un progetto molto più ampio del costo di 189 milioni di dollari.

Via | Mashable.com

  • shares
  • Mail