Myspace aprirà il proprio negozio online di musica

Myspace Music, prossima tappa per il social network della News Corp - foto di Robert ScobleL'indiscrezione viene dal Wall Street Journal, quotidiano acquisito nel 2007 dalla News Corp. di Murdoch, quindi difficile dire se si tratta di uno scoop che viene da una fonte interna o di un classico rumor speculativo, come altri in passato: a quanto afferma il WSJ, Myspace, ha avuto diversi contatti con le principali etichette del mondo discografico, in quanto starebbe preparando il suo negozio online per vendere musica online, in streaming e in download senza DRM.

Le etichette coinvolte in questo giro di consultazioni sarebbero Vivendi Universal Music Group, Warner Music Group Corp., EMI Group Ltd. e Sony BMG Music Entertainment, consultazioni, sul cui esito, nessuno di Myspace ha commentato.

Continua quindi la linea tracciata dalla dirigenza della News Corp. che continua a rafforzare Myspace come media company più che come social network: basta ricordare che nei mesi scorsi abbiamo visto il lancio di Myspace TV, che aveva sostituito il precedente Myspace Videos, Myspace News, l'ennesimo clone di Digg, e Myspace Records, esperimento sicuramente prodromico a questo possibile, ma oramai inevitabile lancio.

Più recentemente, notizia della scorsa settimana, Myspace ha presentato la propria piattaforma per permettere di sviluppare applicazioni in grado di sfruttare l'enorme numero di utenti di questo servizio.
Inoltre anche il proprio servizio di video ha avuto una iniezione di contenuti esterni, con la collaborazione di Hulu, il servizio di distribuzione video di NBC Universal e FOX (anch'essa di proprietà News Corp.).

Secondo l'analisi del WSJ la distribuzione della musica in streaming verrebbe finanziata dalla pubblicità, i cui introiti verrebbero condivisi con le major, e con la vendita di merchandising delle band. Il download degli mp3 sarebbe senza DRM, quindi senza limitazioni di utilizzo nei diversi dispositivi, soluzione che ormai sembra aver sfondato diverse porte.

  • shares
  • Mail