Riparati due dei cavi oceanici tagliati

Mappa cavi oceanici

La vicenda del taglio dei cavi oceanici tiene ancora banco: tra chi attribuisce spiritosamente la colpa ad un'innocente nuotata di Chuck Norris per i mari del Medio Oriente, e chi invece continua a pensare al complotto di cui parlavamo qualche giorno fa, finalmente arrivano buone notizie per chi è stato danneggiato direttamente da quanto avvenuto, incidente o meno che sia.

La società in possesso dei cavi, FLAG Telecom, ha infatti reso noto di aver riparato due dei tagli che erano stati operati, precisamente sul cavo Falcon, al largo del Golfo Persico, e su quello portante lo stesso nome della compagnia, al largo della città di Alessandria d'Egitto.

Nonostante non si abbiano ancora notizie sull'avvenuta riparazione del terzo cavo, né conferme sul presunto tranciamento di un quarto, il lavoro compiuto da FLAG Telecom dovrebbe ristabilire gran parte del normale funzionamento della rete Internet in Asia e Medio Oriente, visto che il cavo Falcon si occupa di trasmettere dati dall'Oman agli Emirati Arabi ed il secondo dalla nostra Sicilia all'Africa.

Via | Associated Press

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: