Facebook introduce gli hashtag. Ora anche in Italia

Facebook ha cominciato a supportare gli hashtag, ampiamente diffusi da Twitter e adottati da altre piattaforme sociali. Ecco come funzioneranno.

14/06 - Gli hashtag sono arrivati anche in Italia. Da oggi - per qualcuno già da ieri - anche tutti gli utenti italiani possono sbizzarrirsi col cancelletto, come illustrato di seguito. E, a giudicare dalla mia timeline, qualcuno ha già cominciato a farsi prendere un po' troppo la mano!

La guerra tra i social network prosegue a suon di feature che vengono copiate da un servizio all'altro. Se qualcosa funziona, che si tratti di un layout semplice e pulito o di un'impostazione a colonne, la concorrenza si adegua. E così anche Facebook, dopo Twitter che ne ha fatto un tratto distintivo e Google+ che ha seguito il trend, ha ceduto agli hashtag.

Come anticipato qualche mese fa dal Wall Street Journal, Mark Zuckerberg & co. hanno detto sì agli ormai onnipresenti hashtag (diventati una vera e propria moda anche su Facebook, nonostante finora non fossero supportati) e con un annuncio ufficiale li hanno presentati al grande pubblico di Facebook e hanno spiegato come questi saranno supportati gradualmente a partire da oggi.

Al pari di quanto accade già con altri social network, Twitter e Google+ in primis, ma anche Instagram e Pinterest, gli hashtag su Facebook saranno attivi e permetteranno agli utenti di aumentare l'interazione e di scoprire nuovi contatti, ma anche partecipare a discussioni che vanno al di là del loro profilo privato.

Hashtag su Facebook: dove e come

A partire da oggi, scrive Facebook, potremo:


  • trovare uno specifico hashtag dalla barra di ricerca;

  • cliccare su un qualunque hashtag originato da un altro servizio, come Instagram o Twitter;

  • scrivere un nuovo post partendo dal feed degli hashtag o dai risultati della ricerca.

Tutto quello che dovete fare è armarvi di cancelletto "#" e cominciare ad accompagnare le vostre conversazioni e i vostri post con parole chiave che aiutino altri utenti a trovare il vostro commento e a includervi in discussioni più ampie, proprio come accade con gli altri servizi che hanno adottato questi tipo di tag.

Facebook assicura che le vostre impostazioni della privacy non subiranno alcuna modifica. Sarete voi, come fate già, a decidere con chi condividere i vostri post, anche quelli che contengono gli hashtag.

Un futuro ricco di novità… e hashtag

Le novità non finiscono qui. L'azienda ha fatto sapere che l'introduzione degli hashtag è soltanto il primo passo per aiutare gli utenti a scoprire cosa stanno pensando e scrivendo gli altri utenti e a prender parte a queste discussioni. Molte altre funzioni, compresa una sezione per le tendenze degli hashtag, arriveranno nel corso delle prossime settimane e dei prossimi mesi.

Contenti o terrorizzati dal fatto che a partire da ora le vostre bacheche si riempiranno di hashtag e cancelletti vari?

Via | Facebook

  • shares
  • Mail