Mark Zuckerberg rinuncia al suo stipendio per salvare Facebook

Mark Zuckerberg ha rinunciato ai suoi due milioni di dollari per salvare Facebook dagli ultimi disastri

Mark Zuckerberg FacebookMark Zuckerberg ha deciso: i due milioni di dollari guadagnati nel 2012, tra un volo e l'altro, saranno completamente utilizzati per salvare Facebook da quella che si preannuncia una brutta annata (a meno che le nuove trovate del team non facciano centro e, ancora una volta, catturino l'attenzione degli utenti); sapete benissimo, infatti, che Facebook Home non ha dato i risultati sperati e che, pur credendoci moltissimo, Mark ha dovuto fare i conti con una feature inutile (per non parlare dei problemi legati alla privacy).

Il 2013 è un anno cruciale per moltissime aziende: Apple dovrà recuperare l'appeal perso in questi anni; Samsung dovrà riuscire a stimolare la vendita di Galaxy S4; HTC rischia grosso, ma dovrebbe salvarsi grazie al suo One; la situazione, insomma, è critica per molte compagnie. Non si può certo dire che per Facebook i fatti non stiano così: Zuckerberg deve rilanciare un social network che in America ha iniziato ad annoiare e che, pur facendo ormai parte del nostro DNA, necessita di nuova e buona linfa per continuare a funzionare.

La decisione di rinunciare ai due milioni di dollari per coprire le perdite dipese da Facebook Home e investire in nuove e interessanti funzionalità era, insomma, dovuta. Anche perché con un patrimonio di 13.5 miliardi si riesce a vivere benissimo pure senza uno stipendio annuale. Secondo voi, su cosa potrebbe e dovrebbe insistere il team di Zuckerberg per continuare a dominare con Facebook?

  • shares
  • +1
  • Mail