Twitter vi dirà chi sta twittando intorno a voi

Scritto da: -

Secondo un'indiscrezione di AllThingsD, Twitter starebbe lavorando ad una feature per geolocalizzare i tweet e permettere agli utenti di scoprire chi sta twittando intorno a loro.

Il tasto Scopri di Twitter funziona benissimo per conoscere le ultime tendenze, i tweet più popolari del momento e per restare aggiornati in tempo reale sugli eventi più discussi. Se invece vogliamo sapere cosa sta succedendo intorno a noi, nel nostro quartiere o nella nostra città, dobbiamo rivolgerci a servizi di terze parti che mappano i vari tweet contenenti la posizione geografica.

Presto, però, potrebbe essere proprio Twitter a darci chi sta twittando nelle nostre vicinanze, favorendo un nuovo tipo di interazione per il social network cinguettante. E’ quanto è emerso all’inizio del mese durante la Hack Week @ Twitter, dove un gruppo di ingegneri si è ritrovato per lavorare un progetto relativo proprio alla scoperta locale su Twitter.

Francamente sorprende che una funzione simile non sia già stata introdotta. Con la sempre più crescente diffusione di smartphone e tablet, ormai tutti dotati di gps integrato, la geolocalizzione dei tweet costituirebbe un nuovo modo per scoprire i piccoli eventi che si stanno tenendo intorno a noi e Twitter si staccherebbe almeno in parte da quella dimensione internazionale o nazionale che domina suggerimenti e trend topics e entrerebbe in quella dimensione locale che ha fatto il successo di Foursquare e simili.

Twitter, interpellato a proposito di queste indiscrezioni, non ha smentito né confermato la possibile introduzione di una funzione simile, ma non ci sono motivi per cui la geolocalizzazione dei tweet non si debba fare: da un lato anche chi fino ad oggi si è tenuto lontano da Twitter potrebbe iscriversi proprio per restare sempre aggiornato su ciò che accade intorno a lui, dall’altra chi vorrà evitare di essere mappato non dovrà far altro che disabilitare la geolocalizzazione e continuare ad usare Twitter come sempre.

Una cosa è certa: un team di ingegneri ci sta lavorando da tempo, resta solo da capire se Twitter deciderà di introdurre la feature o se metterla da parte. Staremo a vedere.

Via | CNET