La Francia minaccia di togliere l'accesso alla rete a chi scarica da Internet

Sarkozy minaccia di mettere offline i francesi che scaricano dalla reteIl presidente francese Nicolas Sarkozy, che in questi giorni sta affrontando uno degli scioperi più duri degli ultimi anni con un piglio che assomiglia a quello della Tatcher, afferma che "questo è un momento decisivo per il futuro di una internet civilizzata".

La Francia si prepara a mettere in campo una nuova strategia contro la pirateria: gli utenti che verranno riconosciuti come rei di scambio continuato e ripetuto di files attraverso le reti peer to peer rischieranno di perdere la possibilità di collegarsi alla rete.
Dietro questa decisione del governo francese c'è un accordo tra le società che offrono connessione internet, etichette discografiche, e studi cinematografici: grazie al monitoraggio dei provider, sarà possibile individuare gli utenti che verranno prima avvertiti e poi eventualmente sospesi o tagliati fuori dalla rete.

"Una pena meno sproporzionata", ha affermato Denis Olivennes, presidente della catena francese FNAC, rispetto a grandi multe e al carcere che rischiano di colpire in gran parte i giovani.
In cambio di questo monitoraggio della rete, le società cinematografiche hanno accettato di ridurre i tempi per la distribuzione in DVD dei film a sei mesi dalla prima visione nei cinema, mentre le major discografiche si sarebbero rese disponibili ad offrire senza DRM e per ogni tipo di player il download del materiale d'archivio francese.

L'Unione Federale dei Consumatori francese "Que choisir" ha affermato che si tratta di un atto potenzialmente distruttivo, anti economico e contro la libertà civile.
[via BBC]

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: