Acer apre il fronte del rimborso Windows

Acer permette il rimborso del software preinstallato compreso WindowsDopo la sentenza francese che ha visto la Acer perdere la causa contro un utente che riteneva non legittimo dover pagare per la licenza Windows e per il software preinstallato, Acer si adegua anche sul suolo italiano.

Ora nei primi trenta giorni dall'acquisto gli acquirenti di computer Acer potranno richiedere il rimborso per quanto preinstallato sulla macchina: sarà necessario dopo la telefonata al call center, dove verrà dichiarato l'ammontare del rimborso a seconda della configurazione del computer, inviare insieme alla domanda di rimborso, i cd del sistema operativo (se presenti) e copia del documento d'acquisto.
Naturalmente la copia di Windows non dovrà essere attivata se si vorrà ottenerne il rimborso, che Acer assicura avverrà in cinque giorni lavorativi. Unica pecca la spedizione rimane a carico dell'utente.

Questa mossa di Acer è in linea con quanto scritto nella licenza di Windows: HP Italia recentemente interpellata sulla questione si era ritenuta non obbligata a risarcire gli utenti anche se sulla licenza Windows era così riportato.
La sentenza francese aveva sancito che la vendita di hardware e quella di software vanno considerate separatamente e quindi sono rimborsabili se non desiderate: su un portatile da 599 euro, l'utente aveva ottenuto il rimborso di circa 135 euro per Windows XP Home, 60 per Microsoft Works, 41 per PowerDVD, 39 per Norton Antivirus e 37 per NTI CD Maker (fonte VNUnet).
[via Punto Informatico]

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: