eDonkey si arrende?

Il presidente di Metamachine, società proprietaria di eDonkey, annuncia che si adegueranno alle richieste della RIAA. Le richieste erano contenute in una lettera che minacciava i diversi produttori di software p2p di azioni legali.

Dopo la sentenza della corte suprema che ha colpito Grokster, i piccoli come eDonkey, WinMX o Limewire sono così costretti ad adeguarsi, in quanto incapaci di sostenere le spese legali necessarie nel caso si arrivasse in tribunale.

Su p2p forum italia trovate la trascrizione dell'udienza di Sam Yagan, presidente di Metamachine, davanti alla commissione giudiziaria del senato americano. Da leggere per capire che la storia non è ancora chiusa, anche dopo il macigno della sentenza Grokster.

Ai produttori di software peer to peer era stata inviata una lettera che recitava così:

"Chiediamo che cessiate e desistiate immediatamente dal permettere ed indurre la violazione delle registrazioni sonore dei membri RIAA. Se volete discutere in via amichevole quanto vi contestiamo contattateci immediatamente"

Comunque rimane sempre la possibilità di spostare tutto all'estero.. almeno per ora!

  • shares
  • +1
  • Mail