Ora ci si può iscrivere a Freebase, il database della conoscenza

Freebase apre agli utenti, iscrivetevi alla beta pubblica
Alla fine di giugno avevo potuto provare Freebase, un progetto per rendere le informazioni di Wikipedia in forma di database, leggibile quindi sia dalle persone, che da un software: un database di conoscenza sotto licenza Creative Commons.

Ora terminata la fase alpha privata è iniziata quella beta pubblica, ed è quindi possibile registrarsi.
Il numero di voci attualmente inserite in Freebase è cresciuto considerevolmente rispetto alla prima fase, ma se siete interessati a contribuire il vostro aiuto sarà decisamente ben accetto.

Tramite le API di Freebase sono già nate diverse applicazioni che sfruttano i dati di questo servizio per creare mashup o aggregazioni di dati ed altri elementi su cimena, musica o architettura.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: