L'Unione Europea pronta a multare nuovamente Microsoft?

Reuters non sembra avere dubbi: prima di aprile, l'Unione Europea multerà di nuovo Microsoft. Secondo le fonti anonime riportata dall'agenzia, le autorità europee avrebbero deciso di prendere il nuovo provvedimento dopo le nuove accuse nei confronti della società di Redmond dello scorso mese di ottobre.

Ricordiamo infatti che in tale occasione, la Commissione Europea accusò Microsoft di violazione dei termini stabiliti nel caso dell'ormai famoso browser ballot, minacciando una multa pari al 10% del suo ricavo globale (tra 6 e i 7 miliardi di dollari) in caso di colpevolezza.

La stessa Commissione sarebbe quindi sul punto di confermare la multa, che potrebbe arrivare prima di Pasqua sulle scrivanie dei commercialisti di Microsoft: Antoine Colombani, portavoce della Commissione dedicata alle regole antitrust, ha tuttavia rifiutato di commentare la notizia. La reazione di Microsoft nel mese di ottobre, lo ricordiamo, fu la seguente:

“Prendiamo questo argomento veramente sul serio e ci siamo mossi velocemente per risolvere il problema appena ne siamo venuti a conoscenza. Nonostante sia stato il risultato di un errore tecnico, ci assumiamo la responsabilità di quanto accaduto, e stiamo rafforzando le nostre procedure interne per assicurare che qualcosa del genere non succeda di nuovo. Ci scusiamo sinceramente per lo sbaglio e continueremo a collaborare completamente con la Commissione.”

Scuse che stando alle voci di corridoio non sarebbero bastate a calmare la Commissione Europea, che potrebbe ora calare un salatissimo colpo di mannaia: per sapere se andrà effettivamente così dovremo aspettare circa un mese.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: