Facebook, le vostre vecchie foto finiranno in "cold storage"

La maggior parte delle persone, anche quelle che “odiano” i social network, sono ormai su Facebook da anni ed anni, ed anche se non lo usano molto avranno sicuramente postato qualche loro foto in passato.

È bello sapere di poter tornare indietro a riprendercele quando vogliamo, certo. Ma per Facebook, che di sicuro gestisce la banca dati fotografica più grande del mondo, il problema è sensibile. 240 miliardi totali o più di immagini, aggiungendo anche i video e gli update di status.

Conservare indefinitamente le foto è costoso, occupa milioni di hard drive, server, traffico, corrente. Ne consegue che per tagliare i costi è necessario trovare una soluzione alternativa, la migliore possibile: il cold storage, che ridurrebbe di un terzo i fondi necessari a mantenere viva la "memoria" del network.

Se tutte le cose più vecchie, cercate raramente, fossero messe in uno speciale archivio in cui la velocità non è prioritaria, allora la musica sarebbe completamente diversa per le casse di Facebook. Secondo i calcoli del social network, l’82% del traffico sul social media si focalizza sull’8% delle foto.

Il restante 92%, che viene cercato raramente, dovrebbe essere spostato in questo gigantesco magazzino, comunque connesso al cloud dei dati del social network, ma molto meno performante. La maggior parte dei computer dedicati a questo scopo non sarà neppure acceso, ma aspetterà il segnale proveniente da alcune macchine di controllo che sapranno trovare i contenuti e “svegliare” dal loro sonno il computer che li contiene e può trasmetterli.

L’attesa sarà “astronomica” in confronto a quella dei regolari computer che ci servono le immagini - parliamo di secondi invece che millisecondi, anche se a seconda del momento le condizioni potrebbero essere più positive. Probabilmente noi utenti ce ne accorgeremo a malapena.

La mole di dati massima di questa struttura per ora sarà attorno all’hexabyte, che equivale a circa un miliardo di HD, se si considera la media dei PC attuali.

Via | Oregon Live

  • shares
  • +1
  • Mail