I fumetti noir di Edward Gorey protagonisti del Google Doodle di oggi

Il Doodle di oggi si tinge di nero e nel giorno dell'88esimo anniversario della nascista di Edward St John Gorey rende omaggio a questo fumettista noir statunitense amante dei gatti e degli animali più in generale, autore di oltre 100 libri che possono essere catagolati, come confermato dallo stesso Gorey, come letteratura del nonsense, di cui Lewis Carroll e Edward Lear sono tra gli esponenti più celebri.

Per rendere omaggio alle atmosfere spesso macabre e cupe delle opere di Gorey, scomparso nel 2000, Google ha realizzato una striscia di fumetti che riassume in toto lo stile del fumettista e riprende alcuni dei personaggi a lui cari, dagli onnipresenti felini all'ippopotamo, passando per pecore e corvi.

La fonte di ispirazione primaria per questo Doodle è innegabilmente la copertina di una delle raccolte pubblicate dall'illustratore, Amphigorey: Fifteen Books. Stessi colori e, in alcuni casi, stesse immagini. Per approfondire l'opera di Edward Gorey, oltre al fornitissimo catalogo di Amazon, vi consigliamo di fare un giro nel sito ufficiale, purtroppo un po' lasciato andare, o di fare un giro su YouTube: troverete pan per i vostri denti!

  • shares
  • +1
  • Mail