I 19 gradi di separazione delle pagine web

Opte Project

La teoria dei sei gradi di separazione è un'ipotesi secondo cui, cito testualmente da Wikipedia, qualunque persona può essere collegata a qualunque altra persona attraverso una catena di conoscenze con non più di 5 intermediari. L'abbiamo più volte vista in rapporto a Internet, ma mai applicata alle pagine web vere e proprie.

A farlo è stato il ricercatore ungherese Albert-László Barabási, che sul The Philosophical Transactions of the Royal Society ha affermato di aver individuato i 19 gradi di separazione delle pagine web. 19 clic effettuando i quali quindi, a partire da una pagina, sarebbe possibile arrivare tramite collegamento in qualsiasi altra che popola il mare di Internet.

Un numero curioso, visto che che il numero di pagine web è attualmente quantificato in più di 14 miliardi: oltre il doppio della popolazione terrestre, ferma a poco meno di 7 miliardi. Ma c'è di più: secondo Barabási, anche con la continua crescita del web, i 19 gradi di separazione sono destinati a non aumentare. Il motivo? Le pagine non sono organizzate tramite link casuali come si potrebbe pensare, ma attraverso una gerarchia interconnessa divisa attraverso criteri ben stabiliti, come regioni, nazioni e argomenti.

Curiosi di sapere che cosa ritrae l'immagine qui sopra? È una mappa generata da Opte Project, organizzazione fondata nel 2003 per mappare e rendere visualizzabili i collegamenti attraverso il mondo: le linee rosse rappresentano i link tra pagine in Asia, verde in Europe, Medio Oriente e Africa, blu in Nord America, giallo in Sud America e bianco per gli indirizzi IP sconosciuti.

Via | Mashable.com | Smithsonianmag.com

  • shares
  • +1
  • Mail