Google e Topshop si alleano per la prima sfilata di moda digitale

Chi ha detto che moda e tecnologia non possono andare d'accordo? Di certo non Google e nemmeno Topshop, il marchio di abbigliamento fondato in Inghilterra nel 1964 e diventato un successo planetario con oltre 440 negozi in 33 diversi Paesi del Mondo. Le due aziende hanno deciso di unire le forze per regalare agli utenti quella che si preannuncia come una sfilata mai vista prima, un esperimento interattivo che coinvolgerà il pubblico in tutti gli aspetti dell'evento, dalla preparazione all'uscita delle modelle in passerella.

Dimenticate il classico live streaming che alcuni tra i brand più noti - Luis Vuitton in primis - hanno abbracciato già da tempo. Quello che Google e Topshop metteranno in scena domenica durante la London Fashion Week è uno spettacolo a 360 gradi che non ha precedenti. Il Topshop Unique, questo il nome dell'evento, sfrutterà tutte le piattaforme messe a disposizione di Google, da YouTube a Google+, e grazie a micro telecamere ad altissima definizione posizione un po' ovunque, dalla passerella al dietro le quinte, garantirà una fruizione in prima persona dell'evento.

Quattro delle modelle che prenderanno parte dalla sfilata - Cara Delevingne, Jourdan Dunn, Rosie Tapner e Ashleigh Good - saranno dotate di microtelecamere, già ribattezzate "model cam", che le accompagneranno in passerella e forniranno una visione inedita e soggettiva delle passeggiate che siamo abituati a vedere da una sola angolazione. Il pubblico, per la prima volta, potrà quindi vestire i panni dei protagonisti dell'evento e sfilare con loro gustandosi le reazioni dei presenti e venendo inondati dai flash dei fotografi.

Il tutto verrà trasmesso in tempo reale su YouTube e Google+, che grazie ai suoi videoritrovi fornirà accesso escluso al dietro le quinte dello show, dal red carpet al trucco, dagli ultimi ritocchi al punto di vista dei possibili acquirenti.

Gli utenti non si limiteranno a guardare, ma potranno interagire facendo domande e dando consigli, diventando parte effettiva del team creativo della sfilata. Al termine della passarella, il pubblico potrà accedere ad una speciale applicazione, Be The Buyer, che gli permetterà di utilizzare i capi d'abbigliamento appena visti e creare un proprio look personalizzato.

Chi è appassionato di moda si butterà a capofitto in questa esperienza inedita, ma la speranza è che anche un altro tipo di pubblico deciderà si sintonizzarsi con lo show e far parte di un'esperimento che, in caso di successo, potrebbe anche cambiare la modalità in cui i vari fashion show vengono fruiti, sul web e non solo. L'appuntamento e per la giornata di domenica: tenete d'occhio il canale YouTube e il profilo ufficiale su Google+ di TopShop per tutti i dettagli.

Via | WWD

  • shares
  • +1
  • Mail