Spotify, guida all'utilizzo su Android, iPhone e web app

Spotify

Come già ampiamente anticipato, Spotify è finalmente diventato realtà anche nel nostro Paese. Da poche ore uno dei servizi più popolari ed utilizzati per lo streaming musicale si è reso disponibile per gli utenti italiani e già da stasera, in concomitanza con l'avvio della 63esima edizione del Festival Di Sanremo, arriveranno i primi brani in esclusiva, tutte le canzoni in gara al festival della musica italiana e gli album degli artisti che vi prenderanno parte. Noi siamo qui, come al solito, per fornirvi una panoramica del servizio e aiutarvi per utilizzarlo al meglio.

Spotify
Spotify
Spotify
Spotify



REGISTRAZIONE


L'iscrizione al servizio è semplice e veloce. Per prima cosa dovete collegarvi all'homepage e scaricare l'applicazione ufficiale, disponibile per i principali sistemi operativi. Poi dovete creare un account, passaggio fondamentale per poter utilizzare il servizio: potete decidere se crearne uno partendo da un indirizzo email o se utilizzare il vostro account di Facebook e registrarvi a Spotify in pochi click. A questo punto sarete chiamati a scegliere il tipo di account da creare: Free, Unlimited o Premium.


I PIANI IN ABBONAMENTO

Spotify

Il piano base, quello gratuito, vi permetterà di accedere all'intero catalogo musicale di Spotify e di ascoltare dal vostro computer fino a 10 ore di musica al mese - 2,5 ore a settimana - intervallate da spot pubblicitari. Se non siete grandi fruitori di musica o se volete soltanto iniziare a familiarizzare col servizio, questa è la modalità che vi consigliamo di provare.

Sottoscrivendo l’abbonamento Unlimited a 4,99 euro al mese eliminerete gli spot e il limite orario, ma sarete comunque vincolati alla connessione internet e al limite di un unico dispositivi, il vostro desktop o laptop su che avete scelto in fase di installazione.

Per sfruttare al meglio Spotify e tutte le sue funzioni occorre rivolgersi all'abbonamento Premium, al costo di 9,99 euro al mese. Questo vi permetterà di ascoltare tutte la musica online e offline su tutti i tuoi dispositivi, fissi e mobili, tramite le applicazioni ufficiali che trovate nei rispettivi store: App Store, Google Play e Windows Phone Store. Se volete partire al massimo, potete provare fin da ora la versione Premium gratuitamente per 30 giorni. Scaduto il periodo di prova potrete decidere di interrompere il rinnovo automatico o lasciare tutto così e farvi addebitare i 9,99 euro per il mese successivo.


L'INTERFACCIA

Spotify

Il cuore di Spotify è l'interfaccia dell'applicazione ufficiale. Da lì avrete accesso a tutte le funzioni, che possiamo così riassumere:


  • Novità: qui trovate le ultime hit, i nuovi brani e i singoli in uscita, oltre ad una selezione di artisti che potrebbero interessarvi.

  • Amici: Spotify è anche social e grazie all'integrazione con Facebook avrete accesso immediato alle playlist e agli ascolti dei vostri amici.

  • Inbox: questa è la sezione dedicata ai messaggi e alle comunicazioni;

  • Brani in coda: c'è poco da aggiungere, qui trovate i brani che avete messo in riproduzione e non avete ancora ascoltato.

  • Dispositivi: questa è la sezione dedicata ai dispositivi collegati all'account. Se avete un account Premium vi basterà collegare il vostro dispositivo alla stessa rete wi-fi del computer e cominciare la sincronizzazione.

  • Cerca App: qui trovate tutte le applicazioni che si interfacciano con Spotify;

  • Top Lists: classifica delle migliori canzoni d'Italia o del mondo;

  • Radio: interessante funzione che vi consiglia i brani e le stazioni radio che potrebbero soddisfare i vostri gusti musicali;

  • Libreria: qui trovate tutta la vostra musica e le vostre playlist, salvate in locale o in streaming;

  • File Locali: la vostra libreria musicale salvata in locale. Se avete dei file musicali sul vostro computer, questa è la sezione in cui la troverete;

  • Preferiti: tutti i brani a cui avete dato una stellina, pronti per essere recuperati in un solo click;

  • Playlist: tutte le playlist che avete creato vengono raccolte in questa sezione.




SPECIALE SANREMO 2013


Come ribadito in apertura, Spotify e il Festival di Sanremo andranno a braccetto per qualche giorni. A confermarlo ci ha pensato la responsabile del mercato italiano Veronica Diquattro:

Siccome la data corrisponde con l'inizio del Festival non potevamo lasciarci scappare l'occasione: ma le partnership che abbiamo siglato per il lancio sono con le case discografiche, non con l'organizzazione della manifestazione. A Sanremo avremo anche una nostra postazione: l'idea è di coinvolgere gli artisti, fargli provare il servizio, fargli capire come usare Spotify. Insomma, fare un po' di attività informativa ed educational.

Nel dettaglio, dal 14 al 18 febbraio gli utenti di Spotify, grazie alla partnership con l'etichetta discografica Warner, potranno ascoltare in esclusiva streaming l'album inedito di Simona Molinari, “Dottor Jekyll Mr Hide”, quello di Annalisa Scarrone, anche lei in gara al Festival tra i “big”, e quello del giovane cantautore Renzo Rubino, Poppins, che contiene anche il brano presentato sul palco dell'Ariston, "Il Postino".

Dal 14 al 17 febbraio, invece, Universal Music Italia mette a disposizione degli utenti, sempre in esclusiva streaming, i brani "Mamma non lo sa" e "Onda che vai" di Almamegretta e "Dispari" e Vorrei” dei Marta sui Tubi, mentre sul fronte dei giovani, a partire da oggi e fino al 15 febbraio, si potranno ascoltare 3 brani inediti di Il Cile – “I tuoi pugnali”, "La tortura medievale" e "Cemento armato acoustic" – e l’intero album di Antonio Maggio dal titolo "Nonostante tutto”.

La partnership tra Spotify e Sony Music sfocia nell'esclusiva di alcuni tra i Big più attesi al Festival: Marco Mengoni, Daniele Silvestri, Chiara, Simone Cristicchi ed Elio e le Storie Tese. Per due giorni, a partire dalla performance live, gli utenti potranno ascoltare in streaming i brani presentati da questi artisti durante la kermesse canora. A questa esclusiva si aggiungono l'album di Chiara, dal titolo "Un posto nel mondo" e quello di Simone Cristicchi, "Album di famiglia".

L’etichetta discografica EMI, invece, fornisce in esclusiva, dal 12 al 14 febbraio, "Buon compleanno" e "La libertà", due brani tratti da "Sotto Casa", il nuovo album del cantautore Max Gazzè in uscita il 14 febbraio, e i brani di due giovani artisti in gara al Festival: Irene Ghiotto con "Gli amanti" e nella versione rivisitata di "Umbrella" e il cantaproduttore Andrea Nardinocchi nei brani "Come stai" e "Bisogno di te".


LE APP PER I DISPOSITIVI MOBILI

Leggermente diverso è il discorso per i dispositivi mobili. Se avete già creato un account dal vostro computer e volete riprodurre la musica sul vostro smartphone dovrete necessariamente ricorrere all'abbonamento Premium, ma prima di fare questo passo avrete modo di testare gratuitamente per 48 ore il funzionamento di Spotify su smartphone e tablet senza alcuna limitazione e senza dover inserire i dati della carta di credito.

Cominciate scaricando l'app ufficiale: per Android dal Google Play
per i dispositivi Apple dall'App Store e dai rispettivi store per Windows Phone 8 e Blackberry.

Al primo accesso vi verrà chiesto di creare un account tramite Facebook o di utilizzarne uno già esistente. Scegliendo la prima opzione e seguendo i passaggi già spiegati per l'applicazione desktop, entrerete al volo nel mondo di Spotify. Al termine delle 48 ore di prova potrete decidere se sottoscrivere un piano in abbonamento o continuare ad utilizzare il servizio gratuitamente con tutte le limitazioni del caso.

Il funzionamento delle app è simile in tutto e per tutto a quello dell'app desktop, dalla creazione e gestione delle playlist alla ricerca dei brani, passando per la selezione musicale grazie all'opzione radio a quella delle novità con tutte le ultime uscite. Per personalizzare l'account, invece, dovrete fare riferimento alla sezione Altro, che non presenta differenze rispetto alla versione desktop già illustrata del dettaglio.


CONCLUSIONI


Se siete appassionati di musica e cercate un modo per avere accesso illimitato ai brani dei vostri artisti preferiti o avete voglia di ampliare i vostri orizzonti, Spotify è il servizio che fa per voi. Con una piccola spesa mensile - un vero e proprio abbonamento flat - non dovrete più preoccuparvi di spendere cifre folli per restare sempre aggiornati sulle ultime novità musicali. Avrete sempre tutto a portata di mano, ovunque andrete.

E le novità non finiscono qui. Veronica Diquattro, responsabile di Spotify per il mercato italiano, ha fornito qualche anticipazione sul futuro del servizio:

A partire dai prossimi mesi sulla piattaforma verrà implementata la nuova funzione "Follow". Quest'ultima consente di seguire le attività sulla piattaforma non solo degli amici di Facebook ma anche di artisti, celebrità e personaggi del mondo dello spettacolo, ascoltare i loro suggerimenti musicali e le loro playlist. In seguito implementeremo un'altra opzione, 'Discover': una funzione che elabora raccomandazioni di brani, liste di canzoni e artisti non solo in base agli ascolti precedenti ma anche in funzione dei gusti delle persone che si seguono sulla piattaforma.

Voi siete già entrati nel mondo di Spotify? Che ne pensate, la lunga attesa è stata finalmente ripagata?

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: