Twitter, la ricerca finalmente consente di "andare indietro nel tempo"

Ieri abbiamo visto che Twitter si è dato da fare ed ha aggiornato i propri client per iOS ed Android ed anche il sito mobile, potenziando parecchio le funzioni di ricerca e la visualizzazione intuitiva dei contenuti.

Oggi scopriamo che il lavoro ha raggiunto uno "strato più profondo" del servizio, tant’è vero che da oggi è possibile trovare tweet molto più “antichi” del solito quando si compie una ricerca.

Fino ad ora era normale vedere che i tweet più vecchi che comparivano nei risultati di ricerca non superavano la settimana d’età. Grazie ad un'operazione di update che sembra essere stata per qualche ragione piuttosto complessa, adesso è possibile evocare i contenuti dagli enormi archivi di Twitter con molta più prontezza.

Questa feature sembra essere direttamente collegata alla possibilità di scaricare i propri vecchi tweet, e come accade in quel caso, il rollout tende ad essere graduale. Non stupitevi quindi se cercando siete ancora incatenati ai vecchi limiti, si vede che non siete stati ancora coinvolti da questa modifica, ed anche qualora lo siate, i vecchi tweet visualizzati saranno comunque piuttosto pochi.

Fatichiamo a comprendere quale possa essere il volume di dati e quanto sia difficile per Twitter metterlo a disposizione di tutti. La completa modifica dell’infrastruttura del social media è comunque ancora piuttosto recente, tant'è vero che solo nell’ultimo anno l’avvistamento della temuta Fail Whale è diventato raro.

Per il momento Twitter visualizzerà solo tweet che sono stati oggetto di interazioni come retweet, favoriti, click e discussioni - l’idea futura è quello di mettere a disposizione tutto quanto.

Via | Twitter Blog

  • shares
  • +1
  • Mail