Twitter hackerato? Ecco come capire se il proprio account è a rischio

Twitter hacker

Gli hacker hanno messo sotto assedio Twitter: la notizia è certa e non è la prima volta che compagnie importanti vengono minacciate dai pirati del web (pensate, per esempio, a Sony e al suo PlayStation Network, ma non solo). Stando alle prime stime – come sapete – sarebbero ben 250mila gli account compromessi e il panico non poteva che scatenarsi, fra un cinguettio e l’altro (con tanto di allontanamento dal social network annesso e connesso). Vediamo assieme come bisogna comportarsi.In primo luogo, dovrete controllare la casella email, perché la compagnia ha inviato a tutti coloro i cui account sono stati violati un messaggio di posta elettronica in cui spiegava l’accaduto (le email inviate, tra l’altro, potrebbero essere molte di più rispetto a quelle previste, perché si pensa che i profili non siano soltanto 250mila); in questo messaggio Twitter fornisce un link per iniziare una procedura di cambio password, invitandovi a non usare quella già utilizzata in precedenza; alla fine dell’operazione, inoltre, vi spinge anche a controllare quali sono le applicazioni esterne che hanno accesso all’account, proprio per verificare se qualche sconosciuto vi stia controllando. Inutile dirvi – o forse no – che il messaggio potrebbe anche essere finito nella posta indesiderata: controllate tutto, quindi, e sappiate che in questi casi non c’è perdita di tempo che regge.

Le prime indagini su quanto accaduto stanno mettendo in evidenza che i più sfortunati sono stati coloro che si sono iscritti nella prima metà del 2007, quando cioè Twitter ha iniziato il decollo pure al di fuori degli Stati Uniti; anche se non tutti sono stati invitati a cambiare la password, infine, fossimo in voi, lo faremmo: la prudenza non è mai troppa (e ricordate – a sottolinearlo è sempre il team del social network – che l’unica connessione sicura è "https://twitter.com", cioè quella cifrata). Buona fortuna!

  • shares
  • +1
  • Mail