Mega ospita 50 milioni di file, solo lo 0.001% è stato rimosso per pirateria


Ormai è ufficiale: in appena due settimane di attività, Mega può già essere considerato un vero e proprio successo. Ad oggi, secondo i dati diffusi dal creatore Kim Dotcom, gli utenti che stanno utilizzando il servizio hanno caricato oltre 50 milioni di file. E, a pochi giorni dal lancio, è possibile anche fare un bilancio circa i contenuti protetti da copyright che vengono caricati dagli utenti e messi a disposizione di tutti.

Non è certo un segreto che nei giorni scorsi, proprio a ridosso del lancio di Mega, era nato un portale che permetteva di effettuare ricerche di file pirata condivisi sul cugino di Megaupload. Sappiamo bene quali sono le condizioni di utilizzo e le impostazioni della privacy del nuovo servizio di Dotcom e di come sia impossibile effettuare ricerche tra i file presenti negli account personali degli utenti.

Il portale, creato da ignoti e prontamente bloccato dallo stesso Dotcom, sfruttava la collaborazione degli utenti, che comunicavano l'url dei file protetti da copyright e relativa chiave di decrittazione, permettendo così a tutti di scaricarli.

Ora che quell'inconveniente sembra momentaneamente archiviato, Dotcom è tornato a vantarsi di come la sua nuova creatura sia quasi completamente privo di materali pirate: "Mega è l'azienda della privacy, non quella della pirateria". Ad oggi, infatti, appena lo 0,001 percento dei file caricati dagli utenti - circa 50 al giorno - sono stati rimossi dagli stessi utenti per motivi collegati alla pirateria.

E così, almeno è quello che spera Dotcom, dovrebbe restare anche in futuro, almeno fino a quando non sorgeranno portali simili al defunto Mega Search, che ha già annunciato di essere al lavoro per trovare modi alternativi di tornare online.

Via | TNW

  • shares
  • +1
  • Mail