Gli impegni di oggi, mmh spesa, benzinaio, leggere le password altrui..

Quella del titolo è la possibile lista degli impegni di chi ha scoperto la cattiva abitudine di moltissimi utenti di Google Calendar di pubblicare all'interno delle descrizioni dei propri eventi (pubblici) username e password di accesso per particolari servizi.

Si trova di tutto, dall'account di Gmail della mamma di qualcuno alla password per il gestionale di un'intranet.

A rivelarci la, drammatica, notizia è stato Chris Pirillo che tra l'altro spiega anche, con dovizia di particolari, come utilizzare il servizio di Google per spiare gli appuntamenti incriminati.

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: