Instagram fa un passo indietro e ripristina i vecchi Termini del Servizio

Logo di InstagramDimenticate quello che è stato scritto in questi giorni su Instagram e sui cambiamenti previsti nei termini d'utilizzo del servizio. La furia e le ritorsioni degli utenti hanno sortito l'effetto sperato e Instagram ha fatto un passo indietro. Con un post sul blog ufficiale il CEO Kevin Systrom ha comunicato la decisione di riportare i ToS alla versione originaria, quella in vigore dal 2010 e che non comprende alcun riferimento alla vendita della licenza all'uso delle foto degli utenti.

Una vera e propria ammissione di colpa - quantomeno per la poca chiarezza delle modifiche proposte nei giorni scorsi - e l'ennesima precisazione: "voglio essere molto chiaro. Instagram non ha intenzione di vendere le vostre foto, né l'ha mai avuta. Non possediamo le vostre voto, siete voi a possederle".

I nuovi ToS, privati di tutti i riferimenti che avevano scatenato l'ira degli utenti, sono disponibili a questo indirizzo ed entreranno in vigore a partire dal prossimo 19 gennaio. Per il momento l'allarme è rientrato, ma Systrom ha anticipato che ci dovremo aspettare presto nuove modifiche, stavolta più ponderate e sicuramente più chiare. Del resto, Instagram è pur sempre un business e la pubblicità è una delle maniere usate per fare soldi:

Pensando al futuro, ci prenderemo del tempo per completare il nostro piano e torneremo a spiegarvi come vorremmo che funzionasse il nostro sistema pubblicitario.

Come a dire, ci metteremo a tavolino per trovare un modo che faccia felici tutti: loro riusciranno ad arricchirsi e gli utenti non dovranno temere per le proprie fotografie. Alla luce di questa marcia indietro, quelli di voi che avevano chiuso l'account torneranno a dare fiducia ad Instagram?

Via | Instagram

  • shares
  • +1
  • Mail