P2P: 4000 italiani saranno identificati

Ultim'ora: sono 3.636 i nominativi che Telecom Italia dovrà fornire entro 15 giorni alla società discografica di Hannover Peppermint Jam, nomi di utenti Internet italiani e clienti Telecom che, secondo l'azienda tedesca, tramite le piattaforme di sharing hanno posto in condivisione un gran numero di brani musicali protetti da diritto d'autore e senza autorizzazione.

Logistep-Peppermint, non è intenzionata ad aggredire questi utenti, piuttosto intende sfruttare quanto accaduto per inviare un messaggio alla comunità dello sharing e del p2p: gli utenti riceveranno una diffida e una richiesta di cancellazione dei file. Inoltre dovranno promettere che non metteranno più a disposizione opere protette da diritto d'autore". Verrà anche loro chiesto di versare un quantum nell'ordine delle centinaia di euro, denari che saranno utilizzati per compensare il lavoro tecnico e quello legale dietro l'iniziativa di Peppermint.

[Via Punto Informatico]

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: