Gli utenti di Facebook hanno 7 giorni per "votare per il loro diritto di voto"

Scritto da: -

Facebook raggiunge il miliardo di utenti attivi
Abbiamo preannunciato qualche giorno fa che Facebook ha manifestato l’intenzione, coadiuvata da piani concreti, di eliminare il “diritto di voto” sulle modifiche ai termini di servizio e politiche sulla privacy.

Siccome anche questo è un cambiamento a questi accordi network/utente, anche la stessa abolizione del diritto di votare è il soggetto di un referendum, che è partito tra ieri ed oggi.

Il problema principale è che tale voto è stato istituito nel 2009, quando gli utenti del social network erano una frazione degli attuali. Tutto quello che tale voto finora ha fatto, in effetti, è stato di rallentare con il suoi procedimenti i cambiamenti voluti da Facebook, ma va detto che il “quorum” non è mai stato raggiunto.

Insomma, il sistema non soddisfava Facebook ma allo stesso tempo non veniva neppure in soccorso degli utenti, perennemente sospettosi delle mire del social network e del trattamento che Facebook riserva loro. Il vecchio metodo verrà sostituito da un sito che radunerà le domande dei privati e delle aziende sulle politiche della corporation, che verranno (per quanto possibile), sviscerate dalla portavoce ufficiale del network su queste vitali faccende, Elliot Schrage.

Oltre al “diritto di voto” vengono modificati altri dettagli del rapporto network/utente: in primo luogo Facebook in futuro potrà condividere dati tra se stesso ed i suoi affiliati, incluso Instagram (pessima notizia per chi usa Instagram e allo stesso tempo odia Facebook). Secondariamente, Facebook potrà cambiare a chi è concesso contattarci tramite i messaggi interni. Per finire, Facebook potrà rendere evidente all’utente chi potrà vedere suoi contenuti nascosti dalla Timeline.

Il secondo punto, quello che riguarda l’abilità di Facebook di modificare chi può inviarci messaggi, suona davvero “male”, se posso usare un colloquialismo. Forse non è il caso di farsi prendere dal panico, tuttavia: credo che riguardi qualcosa che è capitato anche al sottoscritto, cioè la tendenza di vedere i propri messaggi mandati a persone che non abbiamo fra i contati relegate all’inbox “Altri”, dove sono invisibili se non cercate specificamente.

Quale sia il contenuto dei cambiamenti, dubito fortemente che il piano di Facebook possa essere arrestato: non c’è alcuna possibilità che il numero di utenti contrari e disposti a votare per fermare questi progetti sia sufficiente.

Via | Techcrunch

Vota l'articolo:
3.75 su 5.00 basato su 51 voti.  
 
  • nickname Commento numero 1 su Gli utenti di Facebook hanno 7 giorni per &quote;votare per il loro diritto di voto&quote;

    Posted by: eusch316

    Io ci avrei anche provato a votare, ma la pagina in questione mi dà errore :( Scritto il Date —