Wordpress.com ora accetta i pagamenti in Bitcoin

Sta a voi decidere quale delle due notizie sia quella più interessante, che Wordpress.com accetti di essere pagata nella discussa valuta virtuale conosciuta come Bitcoin, oppure che il sito critichi apertamente e direttamente PayPal ed i network delle carte di credito con una mossa di sfida come questa.

Automattic vuole rendere “democratico” il mondo del publishing e fa notare come PayPal (per fare un esempio) blocchi oltre 60 nazioni. Haiti, Cuba, Iraq, Kenya sono solo alcuni degli stati a cui è impedito fare acquisti online tramite il network di pagamenti. I motivi sono politici o finanziari, ma secondo l’azienda non sono mai validi quando influenzano la libertà di parola.

Wordpress consente di creare gratuitamente dei blog ma offre dei servizi e delle feature aggiuntive dietro pagamento. D’ora in poi sarà possibile acquistarli sfruttando il suo partner per il processing dei pagamenti BitPay.com.

Qualsiasi merchant che accetti bitcoin può vendere i propri servizi a chiunque, senza restrizioni nazionali o finanziarie di sorta - anche se va fatto notare che le leggi del suo paese restano ovviamente ancora valide, quindi resta poco gradito comprare droga, Kalashnikov, plutonio o riciclare i proventi della malavita organizzata.

Automattic, una società americana, potrebbe trovarsi in difficoltà per questa decisione: le leggi del loro paese sull'embargo a "nazioni canaglia" sono tanto severe quanto ambigue. Cosa succederebbe se fossero accusati di accettare transazioni dalla Corea del Nord o dall'Iran? È un campo minato legale.

Per quanto riguarda l'utente, la parte più difficile di usare i Bitcoin è mettere le mani su questa valuta virtuale per la prima volta. Normalmente è necessario iscriversi ed usare uno dei servizi che consentono di versare fondi e “ritirare” dei quantitativi di Bitcoin attivi in tutto il mondo, come ad esempio Mt.gox.

Il futuro dei Bitcoin, tra successi e disastri, è ancora incerto, ma di sicuro pubblicità come queste aiutano.

Via | Wordpress Blog

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: