BitTorrent lancia il suo negozio online e il noleggio dei film sulla rete

BitTorrent lancia un negozio online per vendere video e noleggiare filmSe non puoi combatterli, fatteli amici, comprali, falli lavorare per te.

Bram Cohen, l'ideatore del protocollo peer to peer BitTorrent, lancerà nelle prossime ore il nuovo negozio online che prenderà il posto della classica homepage di BitTorrent, giusto in tempo per la serata degli Oscar.

Il nuovo BitTorrent Store può già vantare accordi con Warner Brothers, 20th Century Fox, MTV, Paramount, MGM, e Lions Gate per la vendita di film, video e videogiochi: al momento del lancio il catalogo conterrà circa tremila film, alcune migliaia di video e anche la possibilità di scaricare videogiochi per il vostro pc.

I videoclip potranno essere acquistati per 1.99 dollari mentre i film saranno scaricabili con una formula più vicina al noleggio, in quanto per 2.99 dollari, 3.99 per le novità, si potrà scaricare un film e guardarlo entro trenta giorni dall'acquisto o entro le 24 ore in cui si è iniziato a guardarlo.

Tecnologie DRM Microsoft (necessario Windows Media Player 11) proteggeranno i contenuti per evitare che siano passati da un computer ad un'altro, inviati su internet o visionati su dispositivi diversi da un pc.
Inoltre il BitTorrent Store permetterà agli utenti di scaricare gratuitamente i contenuti caricati da altri utenti.

La limitazione di poter vedere il film dal solo pc da cui viene scaricato deve essere vista anche sotto un altro aspetto: BitTorrent ha acquistato µTorrent e l'avvento di dispositivi Torrent da salotto che potrebbero integrare questo piccolo client, potrebbe essere più vicino di quello che sembra.

La scelta di puntare al noleggio virtuale dei film è stata fatta in base al costo, richiesto dalle case cinematografiche e ritenuto troppo alto da BitTorrent, che avrebbe reso il servizio poco remunerativo.
Rimane da vedere se la sfida sarà contro Apple, Amazon e gli altri colossi che si sono tuffati nel mercato della vendita online dei video o contro il file sharing non legale, pratica che in buona parte utilizza proprio il protocollo torrent.

Riuscirà BitTorrent nell'impresa che è riuscita ad iTunes?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: