John McAfee ricercato per omicidio in Belize

John McAfee, padre dell'azienda produttrice di antivirus che porta il suo cognome (venduta nel 2010 a Intel per 7,7 miliardi di dollari), è ufficialmente ricercato per omicidio in Belize. Secondo quanto dichiarato da Marco Vidal, capo della forza di polizia chiamata Gang Suppression Unit, McAfee sarebbe il primo sospettato per l'omicidio di Gregory Faull, ucciso a colpi di pistola lo scorso 10 novembre a San Pedro. Tra i due a quanto pare non c'era buon sangue, vista la protesta ufficiale di Faull arrivata mercoledì scorso in cui comunicava all'ufficio del sindaco di aver ricevuto intimidazioni da parte di McAfee.

Il primo sito a riportare la notizia è stato Gizmodo, descrivendo anche quelli che sarebbero stati i "comportamenti stravaganti" negli ultimi tempi di McAfee, dedicatosi sempre secondo le voci alla sperimentazione di droghe con effetti allucinogeni. Chi è dotato di memoria migliore ricorderà che non è la prima volta che John McAfee ha problemi con la polizia del Belize, visto che a maggio fu arrestato con l'accusa di possesso illegale di armi e droghe (uccidendo anche il suo cane), per poi essere scagionato.

Non è la prima volta che un informatico famoso viene accusato di omicidio: Hans Reiser, creatore del filesystem Reiser FS, è stato condannato a quindici anni di prigione nel 2008 per aver ucciso la propria moglie. Tornando a McAfee comunque, non mancheremo di aggiornarvi appena possibile.

Via | Mashable.com

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: